• Call Us
  • Mail Us
Venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 giugno 2018 si sono svolte a Lazfons le Finali delle Coppe Provincia e le Finali Provinciali Juniores – Allievi – Giovanissimi della Stagione Sportiva 2017/18.

Di seguito si riportano i risultati delle gare disputate (Foto sulla pagina Facebook LND Bolzano Bozen )

Coppa Provincia Prima Categoria

 

La Coppa Provincia di Prima Categoria è sempre del Terlano. Un anno fa a Lana, questa volta a Lazfons. Il copione è lo stesso, con i biancorossi che fanno festa. Allora erano serviti i supplementari per battere il Laces, adesso ci sono voluti i penalty per domare un generoso Gitschberg Jochtal, che aveva cullato il sogno di portare a casa il trofeo fino al 119′, prima di essere raggiunto sul 2-2 da Pardeller. Per capitan Unterholzner e compagni si chiude una stagione trionfale, che li vede trionfare in campionato e in coppa. I ragazzi di Unteregelsbacher, invece, falliscono l’accesso agli spareggi-promozione. A giocarsi il salto di categoria saranno Taufers e Kalterer in una sfida secca.

Il primo tentativo è di Albenberger, il cui destro scoccato dal limite trova la pronta risposta di Larcher. Allora ci prova Amofah con un diagonale di destro che si perde sul fondo. Il Terlano manovra, mentre il Gitschberg Jochtal riparte e quando la palla transita dai piedi di Acherer la difesa avversaria deve alzare la guardia, perché il fantasista è il più pericoloso dei suoi. Come quando dalla sinistra libera alla grande Rieder, il cui destro è sbilenco e finisce fuori.
L’occasione giusta capita invece ad Amofah, che sfrutta un buco del diretto marcatore, ma sul più bello viene chiuso da un grande recupero di Johannes Oberhofer. Sull’altro fronte, invece, Andreas Hofer verticalizza per Lukas Hofer, che taglia bene, ma si allarga troppo, venendo stoppato dalla provvidenziale uscita di Malfatti. Al 44′, il risultato si sblocca. Erschbamer può calciare indisturbato dalla sinistra, Larcher la tocca, ma la sfera resta lì e Amofah è il più veloce di tutti a spingerla in rete.
In avvio di ripresa il portiere biancorosso Malfatti è bravo a stoppare Mutschlechner, mentre al 55′, sugli sviluppi di un corner, la sfera arriva nei pressi del limite, dove c’è Acherer, il cui destro secco viene disinnescato da Malfatti. Sull’altro fronte la sventola di Vicentin sfiora la traversa. Al 60′ bella ripartenza del Gitschberg. Maximilian Oberhofer pesca sul versante opposto Acherer, il cui interessante invito non trova alcun compagno pronto alla deviazione. Intanto il portiere del Gitschberg, Larcher, non ce la fa ed esce per infortunio: entra Armin Oberhofer. Al 69′ Amofah, tutto solo, spara sopra la traversa il cross di Palese. Passano pochi istanti e Malfatti toglie dal “sette” il tiro-cross di Johannes Oberhofer. Il Gitschberg spinge e all’85’ pareggia grazie a Mutschlechner, che a tu per tu con Malfatti segna con un delizioso tocco di destro Sulle ali dell’entusiasmo, i bianchi di Unteregelsbacher provano a chiudere la pratica, ma Schoenegger e Lukas Hofer mancano il bersaglio grosso. Si va ai supplementari e dopo 9′ il Gitschberg trova il 2-1 grazie a una conclusione dalla distanza di Maximilian Oberhofer che beffa Malfatti. La risposta del Terlano è in un diagonale di Ausserer che esce di un soffio. Nel secondo tempo supplementare Malfatti anticipa in uscita Acherer, pronto a depositare la sfera in rete. Al 117′ Daniele ci prova dal limite con un gran destro che sorvola la traversa. Quasi all’ultimo assalto il Terlano pareggia. Il corner di Mayr è splendido e Pardeller, da due passi, la spinge in rete. Poi Mitterer ha anche la palla per regalare la coppa ai biancorossi, ma Armin Oberhofer sventa la minaccia. Al 120′ si gioca sulla psicologia. Oselini cambia portiere: dentro Cascone. Mister Unteregelsbacher, invece, schiera se stesso per calciare il rigore. E l’allenatore, classe 1959, fa centro con freddezza, mentre Turcanu si fa ipnotizzare da Cascone e Andreas Hofer spara alle stelle il suo penalty. La Coppa Provincia finisce così nella bacheca del Terlano, che trasforma tutti i rigori e si conferma campione.

 

Gitschberg Jochtal-Terlano 3-6 dtr (2-2)
Gitschberg Jochtal: Larcher (68′ Oberhofer Armin), Oberhofer Johannes (81′ Schoenegger, 96′ Leitner, 120′ Unteregelsbacher), Furlani, Amort, Turcanu, Untersteiner, Rieder (52′ Oberhofer Maximilian), Hofer Andreas, Hofer Lukas, Acherer, Mutschlechner. All: Unteregelsbacher
Terlano: Malfatti (120′ Cascone), Palese, Ausserer, Mayr, Kastl, Unterholzner, Vicentin (73′ Pardeller), Erschbamer (78′ Daniele), Amofah, Vasselai (76′ Mathà), Albenberger (81′ Mitterer). All: Oselini
Arbitro: Guerrieri di Bolzano con Minniti di Merano e Rossi di Bolzano
Reti: 44′ Amofah (0-1), 85′ Mutschlechner (1-1), 99′ Oberhofer Maximilian (2-1), 119′ Pardeller (2-2)
Sequenza rigori: Mayr gol, Unteregelsbacher gol, Palese gol, Turcanu parato, Ausserer gol, Hofer Andreas fuori, Amofah gol

 

 

Coppa Provincia Seconda Categoria

 

A Lazfons il Tirol festeggia la doppietta. I rossoneri, già campioni del girone A di Seconda Categoria e dunque promossi in Prima, festeggiano una grande annata battendo i campioni in carica dello Sluderno, che un anno fa, a Lana, si erano imposti sul Gherdeina. I venostani alzano bandiera bianca al cospetto di capitan Waldner e compagni, che vincono 3-1. La partita si mette subito in discesa per il Tirolo, che dopo appena un minuto è già in vantaggio grazie al sigillo di De Vito. La partita è bella e le occasioni da gol fioccano. I venostani non sono fortunati, perché al 10′ è la traversa a dire di no al tentativo di Obwegeser. Prima del riposo, invece, è Stech a fallire una buona opportunità a tu per tu con Mairhofer. A inizio ripresa lo Sluderno compromette di fatto la sua partita con l’autogol del proprio portiere Eberhoefer, che sbaglia l’intervento sulla conclusione di Orefice. All’83’ Nicolas Waldner chiude definitivamente la pratica segnando con la porta spalancata. Nel finale i biancoblù segnano la rete della bandiera con il tap-in di Stocker dopo una respinta corta di Mairhofer sul fendente dalla sinistra di Lukas Gianordoli.

 

SLUDERNO-TIROL 1-3
SLUDERNO: Eberhoefer, Tschoell, Stecher, Dellasega (89′ Trafoier), Perkmann, Kofler, Gianordoli Simon, Gianordoli Lukas, Obwegeser (77′ Stocker), Loubadi, Stech (70′ Wellenzohn).
TIROL: Mairhofer, Thaler, Werth, Gufler, Rohrer, Sparber (87′ Tschurtschenthaler), Orefice, De Vito, Waldner Nicolas (87′ Tscholl), Sanzio (63′ Plaseller), Zwischenbrugger.
ARBITRO: Peron di Bolzano con Fambri di Bolzano e Lorenzi di Bolzano
RETE: 1′ De Vito (0-1), 46′ Eberhoefer aut. (0-2), 82′ Waldner Nicolas (0-3), 88′ Stocker (1-3)
NOTE: espulso Kofler all’89’ per doppia ammonizione

 

 

Coppa Provincia Terza Categoria

Proprio come accaduto per la Coppa Provincia di Prima Categoria, anche in Terza servono i rigori per assegnare il trofeo. In una partita entusiasmante, la spunta il Wiesen, che piega l’Oltrisarco Juventus Club solo dagli undici metri. Per i bolzanini è una beffa, perché il successo avrebbe permesso loro di giocarsi la promozione agli spareggi. Invece finisce con la festa dei biancoverdi, che mettono così a segno la doppietta campionato + coppa.

A Lazfons la prima fiammata arriva al 23′, con una punizione di Frendo che esce di poco. Al 28′ proprio l’ex difensore della Virtus è costretto a lasciare il campo dopo un fortuito, ma molto duro, scontro con la testa di un avversario. I bolzanini perdono il loro perno centrale ed è un duro colpo. Pochi minuti dopo, infatti, Kinzner si inserisce bene in area su una verticalizzazione dalla trequarti e batte Grisenti. La reazione dei bolzanini è immediata con Mollica che sventa il colpo di testa di Savoi sugli sviluppi di una punizione calciata nel cuore dell’area da Zorzi. L’Oltrisarco continua a essere pericoloso su calcio piazzato e da una pennellata di Zorzi nasce una ghiotta occasione per Ferraresi, che ruba il tempo a tutta la difesa rivale, ma di testa manda alto da posizione favorevole. Azione fotocopia sull’altro fronte con la prorompente incornata di Barracu sulla punizione di Hofer che trova la bella risposta di Grisenti, abile ad alzare la sfera sopra la traversa con un colpo di reni. Al 38′ ci prova Burei, ma il suo destro non trova di poco lo specchio e stessa sorte tocca al pallonetto di Capisani, che si perde sopra la traversa. Nella ripresa arriva la grandine e l’arbitro sospende per alcuni minuti la partita. Al rientro in campo, Burei trova subito il pareggio con un gran destro a incrociare che termina la sua corsa nell’angolino, dove Mollica non può proprio arrivare. L’Oltrisarco, sostenuto dal suo numeroso pubblico, preme con insistenza alla ricerca del gol-vittoria, è pericoloso in mischia, ma non riesce a creare grandi minacce dalle parti di Mollica. Si va ai supplementari. Nei primi 15′ di extra-time la stanchezza si fa sentire. Il Prati di Vizze prova a dare uno scossone al match con un destro di Markart che sfiora l’incrocio, mentre l’ottimo Ahumah si immola sul traversone basso di Markart ed evita un gol quasi fatto. Nel secondo tempo supplementare il risultato non cambia e si va ai rigori: l’errore decisivo è di Gerardi, che calcia alla destra di Mollica, ma il portiere dei biancoverdi, già decisivo sul primo penalty di capitan Savoi, indovina l’angolo e respinge la conclusione del numero 13 rossoblù.

 

OLTRISARCO JUVENTUS CLUB-WIESEN 4-5 dtr
OLTRISARCO JUVENTUS CLUB: Grisenti, Ferraresi, Di Trocchio, Frendo (28′ Gerardi), Ahumah, Warme (85′ Amodio), Burei, Zorzi (65′ D’Ambrosio), Savoi, El Mekaoui, Capisani (101′ Chemroukhi). All Federzoni
WIESEN: Mollica, Tolpeit (68′ Maloku), Depian, Haller (80′ Rainer), Braunhofer, Hofer, Kinzner, Markart, Barracu, Volgger, Blasbichler. All. Kaneider
ARBITRO: Mattiello di Bolzano con Rieder di Bolzano e Ignelzi di Bolzano
RETI: 31′ Kinzner (0-1), 60′ Burei (1-1)
Sequenza rigori: Hofer gol, Savoi parato, Markart gol, Chemroukhi gol, Kinzner alto, D’Ambrosio gol, Barracu gol, Ahumah gol, Volgger gol, Gerardi parato

 

 

Juniores

 

LANA-RIDANNA 1-2
LANA: Santer Matthias, Raich (76′ Gruber), Zuech, Forer Patrick, Saffioti, Holzner (69′ Profico), Kuhnle, Reiterer, Forer Ivan, Gasser, Loesch (86′ Santer Luca). All: Valentini
RIDANNA: Koenigsrainer Daniel, Hochrainer, (87′ Perazzolo) Grasl, Kahn (28′ Kruselburger), Rainer Jan, Prechtl, Kerschbaumer, (60′ Koenigsrainer Lorenz), Pittracher, Mader (92′ Dolliana), Rainer Noel, Obex (83′ Schwarzer). All: Wild
ARBITRO: Rossi di Bolzano con Belbattah di Bolzano e Corradini di Bolzano
RETI: 2′ Gasser (1-0), 35′ Prechtl (1-1), 71′ Mader (1-2)

 

Il Ridanna batte in rimonta il Lana e vince il titolo provinciale Juniores. Pronti, via e il Lana sta già festeggiando sotto la sua scatenata curva. Sì, perché dopo neanche 120 secondi il Ridanna è già sotto, complice una punizione dalla lunga distanza di Gasser che beffa Koenigsrainer. Il Ridanna risponde alla mezz’ora con un calcio piazzato di Jan Rainer che trova sul secondo palo Noel Rainer, la cui conclusione al volo finisce a lato. Al 33′ si rivede il Lana con un destro di Ivan Forer che sorvola di poco la traversa. Due minuti dopo il Ridanna impatta sugli sviluppi di una punizione calciata in area, la palla arriva sul piede di Prechtl, che calcia forte di destro. Santer tocca, ma non riesce a evitare la rete. Nella ripresa il Ridanna va vicinissimo al sorpasso. Santer vola sul tiro di Obex, poi sugli sviluppi di una punizione di Jan Rainer nasce un furibondo batti-ribatti, con Santer che prima si supera alla grande, poi ringrazia un difensore che respinge sulla linea, infine, sull’ultimo tentativo dei gialloblù, la sfera finisce sopra la traversa. Il portiere del Lana è attento anche sul diagonale di Obex. A firmare il sorpasso è Mader, che riceve palla direttamente da un centrocampista avversario e a tu per tu con Santer non sbaglia. Il Lana si getta avanti, ma Koenisgrainer fa muro sul tentativo di Kuhnle, poi la difesa libera l’area. Zuech sfiora la traversa su punizione: è questa l’ultima fiammata

 

Allievi
MARLENGO-BRIXEN 2-1 dts

MARLENGO: Lageder, Weiss, Wolf, Margesin, Gallmetzer, Tomic (14′ st Frei), Marsoner (5′ st Scavelli), Schwarzwaelder, Muraro (7′ sts Gatscher), Calliari, Unterholzner (4′ sts Girardini). All: Santer
BRIXEN: Ueberegger, Sibi (6′ sts Di Bello Andrea, Agosta (12′ st Ragno), Asif (12′ st Di Bello Mattia), Costalunga, Bock, Schraffl (36′ st Dalia), Wieland, Rexhepi, Debertol, Nicolaci (20′ st Atzwanger). All: Mlakar
ARBITRO: Morandell di Bolzano con Toma di Bolzano e Mairhofer di Bolzano
RETI: 38′ st Nicolaci (0-1), 27′ st Unterholzner (1-1), 10′ pts Scavelli (2-1)

NOTE: espulso Schwarzwaelder (M) al 17′ st

 

In una partita dalle mille emozioni, il Marlengo supera il Brixen 2-1 ai supplementari e vince la finale provinciale Allievi. I brissinesi, però, si mangiano le mani per aver sprecato un rigore all’ultimo minuto dell’extra-time.
Il primo tempo è di marca brissinese con la formazione di Mlakar che chiude avanti di un gol. Al 32′ Nicolaci va vicino al vantaggio con una zampata da distanza ravvicinata, ma Lageder chiude in angolo. Dal corner seguente, la sfera arriva al limite, dove c’è Bock, che stoppa e tira di sinistro ma la sua conclusione si schianta sul palo. Il gol arriva comunque qualche gol dopo: Wolf respinge sulla linea il tiro di Debertol, il rebound finisce sul destro di Nicolaci, che spara in rete la palla dell’1-0. Il Marlengo, invece, mette i brividi ai biancoblù con Unterholzner, che viene fermato irregolarmente da Ueberegger fuori dall’area. La successiva punizione di Wolf finisce sopra la traversa.
Nei primi minuti della ripresa il Marlengo crea subito due ghiotte chance. La prima capita sul piede di Muraro, che però perde l’attimo e si fa chiudere da un avversario prima che riesca a calciare in porta, mentre la seconda è un affondo di Unterholzner sulla sinistra, ma Ueberegger chiude bene sul primo palo. Al 57′ Schwarzwaelder rimedia una doppia ammonizione per proteste e lascia i suoi compagni in inferiorità numerica. Si rivede il Brixen con Nicolaci, che impegna due volte dalla distanza un attento Lageder. Al 67′ il Marlengo pareggia: Ueberegger non trattiene la punizione di Scavelli, Unterholzner è lì in agguato e insacca in due tempi. Si va ai supplementari e il Marlengo trova la rete del sorpasso al 10′ grazie a Scavelli, che si fa trovare puntuale sul secondo palo e con un tocco di prima intenzione batte Ueberegger. Nel secondo extra-time i brissinesi sfiorano nei primi minuti il pareggio, ma proprio sul gong hanno la grande chance: Scavelli atterra in area Mattia Di Bello. L’arbitro concede il penalty, ma Costalunga dal dischetto colpisce una clamorosa traversa.

 

 

Giovanissime

 

RED LIONS TARSCH-RISCONE 0-2
RED LIONS TARSCH: Gerstl, Blaas, Pinzger Kathrin, Wellenzohn, Pritzi, Pinzger Martina, Tappeiner, Abart, Wieser, Palfrader, Schuster, Raich. All: Pichler
RISCONE: Obkircher, Oberhollenzer, Innerhofer Lena, Ferdigg, Erlacher Noemi, Benincasa, Erlacher Sofia, Innerhofer Anna, Auer, Maurberger, Steger, Burkia, Lilian, Fill. All: Hintner
ARBITRO: Morello di Bolzano
RETI: 9′ tt Oberhollenzer (0-1), 18′ tt Oberhollenzer (0-2)

 

La Coppa Provincia Giovani Calciatri Giovanissime è del Riscone. A Lazfons, le pusteresi piegano il Red Lions Tarsch grazie alla doppietta di capitan Oberhollenzer nel terzo tempo (in questa categoria si gioca a 9 sulla distanza di tre frazioni da 20′ ciascuna).
Nel primo tempo le chance capitano al Riscone, con Oberhollenzer che manda alto da buona posizione, e Ferdigg. Nel secondo tempo, le pusteresi sono pericolose in avvio con Lilian, ma Raich fa buona guardia, mentre Oberhollenzer non trova di poco la porta con un bel sinistro. Le venostane ci provano direttamente su corner con Palfrader, ma Obkircher sventa la minaccia, mentre qualche istante dopo è Martina Pinzger a far partire un tiro interessante, che però non trova fortuna. Le pusteresi invece vanno a un soffio dal gol con Anna Innerhofer, il cui destro dalla distanza scheggia il palo dopo la deviazione di Raich. Nella terza frazione il Riscone ci prova ancora con Anna Innerhofer, ma il suo sinistro esce alla destra di Gerstl, mentre il bel destro di Maurberger si stampa sulla traversa. Al 9′ il risultato si sblocca grazie alle pusteresi con Maurberger che inventa per Oberhollenzer e il capitano davanti a Gestl non sbaglia. Poi è Steger ad avere una buona chance, ma il suo destro di prima intenzione si perde sul fondo. A chiudere i conti ci pensa allora Oberhollenzer con un diagonale imparabile. Nel finale il Red Lions centra una traversa con Tappeiner.

 

 

Giovanissimi

 

 

SLUDERNO-GITSCHBERG JOCHTAL 0-1
SLUDERNO:Theiner Christian, Kofler (21′ st Pinggera), Plaskacz Jonas (32′ st Pritzi), Wallnoefer, Nutzinger (25′ st Tlili), Prieth, Platzer Jonas, Gruber (8′ st Wunderer), Burger, Platzer Lukas, Plaskacz Tomas. All: Ghitti
GITSCHBERG JOCHTAL: Grunser, Lamtad, Mair, Prosch, Mantinger (10′ st Radanovic), Puddu, Gatterer, Silgoner (12′ st Punter), Hofer, Ostojic, Leitner. All: Scalzo
ARBITRO: Botzner di Bolzano con Merante di Merano e Testa di Merano
RETI: 20′ st Ostojic (0-1)

 

 

Al Gitschberg Jochtal basta un gol nella ripresa per battere uno Sluderno che crea tanto, ma non concretizza. E’ dunque la squadra di mister Scalzo a vincere a Lazfons la finale provinciale Giovanissimi.
Lo Sluderno preme subito sull’acceleratore, ma nella prima frazione non riesce a sbloccare il risultato, nonostante vada a più riprese vicino al gol. Al 19′ ci prova senza fortuna Tomas Plaskacz con un pallonetto che scavalca Grunser, ma sulla sfera si avventa Prosch, che riesce a togliere la sfera dalla linea di porta. Poi i venostani non riescono a sfruttare una punizione di seconda dentro l’area, con la conclusione di Jonas Platzer che si infrange sul muro umano a protezione della porta. Al 27′ Burger salta bene in area, ma il suo colpo di testa non trova di poco la porta, mentre al 32′ l’attaccante biancoblù va ancora vicino, ma non riesce a sfruttare a uno svarione della difesa avversaria. Il Gitschberg, invece, si fa vedere dalle parti di Christian Theiner con un fendente dai 20 metri di Ostojic, che il portiere neutralizza in tuffo. In avvio di ripresa, i venostani sono subito pericolosi con un corner di Jonas Platzer che viene deviato da un difensore, ma Grunser non si fa sorprendere. Il portiere risponde presente anche sui tentativi dal limite sempre di Platzer e di Burger. Al 50′ Grunser vince anche il duello a tu per tu con Tomas Plaskacz. Poco dopo arriva le beffa per lo Sluderno, che va sotto. Sul corner di Gatterer, capitan Ostojic ruba il tempo alla difesa, salta più alto di tutti e incorna la sfera alle spalle di Theiner. Il gol sblocca il Gitschberg, che al 60′ va vicino al raddoppio: Hofer libera in area Gatterer, che – tutto solo davanti a Theiner – spara fuori. Si rivedono i venostani, con il neoentrato Tlili che manca di poco il bersaglio sugli sviluppi di una punizione. Nel recupero Grunser vola sul destro di Tomas Plaskacz.

 

Juniores Pool

 

NAZ-VELTURNO 0-1

NAZ: Baumgartner, Ramoner, Klement, Nussbaumer, Peintner, Michaeler (79′ Rienzner Simon), Braunhofer (52′ Mairhofer), Mair, Oberhuber, Fusco, Rienzner Markus (74′ Gostner). All: Reifer

VELTURNO: Unterkircher, Meraner, Obrist, Dorfmann, Villscheider, Kantioler Alex (82′ Meloni), Kantioler Paul, Raifer (38′ Bacher), Kerschbaumer, Schmidt, Mitterrutzner (86′ Brunner Florian). All: Nitz

ARBITRO: Scarantino di Merano con Fantauzzo di Merano e De Luca di Merano

RETI: 49′ Dorfmann (0-1)

 

Il Velturno conquista il titolo Pool Juniores. Nella finalissima di Lazfons, i gialloblù sconfiggono il Naz grazie a una rete realizzata da Dorfmann in apertura del secondo tempo.
La partita è molto equilibrata con il Naz che si rende pericoloso sull’asse Rienzner-Kerschbaumer, mentre il Velturno prova a sorprendere la difesa avversaria con interessanti verticalizzazioni per le sue punte, che però vengono spesso e volentieri pizzicate in offside proprio davanti a Baumgartner. Al 40′ Unterkircher è bravo a disinnescare un interessante cross dalla sinistra di Markus Rienzner. Al 43′ Mitterrutzner pesca Paul Kantioler, che però non riesce a controllare bene la sfera e facilita l’uscita di Baumgartner. La partita si decide in avvio di ripresa, grazie al blitz del difensore centrale Dorfmann. Il Naz prova a replicare con Michaeler, ma Unterkircher risponde presente, mentre nell’altra area Mairhofer è chiamato agli straordinari per fermare una ripartenza avversaria. Nel finale il Velturno amministra il vantaggio e al fischio finale festeggia la vittoria.