• Call Us
  • Mail Us

È il Real Bubi Merano ad alzare al cielo la Coppa Italia regionale di serie C1 di calcio a 5. A Lavis, in occasione del Futsal Day organizzato dal CPA di Trento, i meranesi di mister Vian piegano la Febbre Gialla per 8-3 e volano alla fase nazionale. Nella finale tutta altoatesina, i giallorossi vincono grazie a una ripresa giocata alla grande. Da sottolineare comunque anche la bella prestazione dei bolzanini di Esposti, che al riposo erano avanti per 2-1 disputando un primo tempo quasi perfetto. Nella seconda frazione, però, è arrivata la veemente rimonta della capolista del campionato, il RBM.

La Febbre Gialla, rivelazione della competizione, parte a razzo, trascinata da Matteo Crepaldi, che sigla una doppietta in neanche 3′. Il 7 giallonero prima batte Pasquazzo con una deviazione volante sul secondo palo su assist di Lazzarini, poi – dopo uno scambio sempre con Lazzarini – trafigge il portiere con un gran destro all’incrocio. All’11‘, invece, Lazzarini ruba palla e si presenta a tu per tu con Pasquazzo, colpendo il palo. Sartin, invece, è attento sui tentativi di Akkari, Tenca, Haddad, Beregula e Divjacev, tutti scoccati dalla distanza, visto che la difesa giallonera è un muro. Quando manca poco più di 1′ dal riposo, i meranesi riescono a colpire sugli sviluppi di una rimessa laterale con un destro di Erdan Mustafov che trova la decisiva deviazione di Casarin. In chiusura di frazione, il RBM centra un palo con un diagonale di Divjacev. In avvio di ripresa, Perini impegna subito il neoentrato Haque. Poi, in poco più di 1′, cambia il destino del match. Beregula smarca col tacco Akkari, che da fuori area fa partire una rasoiata micidiale. La sfera passa tra le gambe di Sartin e finisce in rete. Pochi secondi dopo, con un’azione fotocopia, i meranesi si portano in vantaggio. I protagonisti sono sempre gli stessi, ma questa volta l’assist è di Akkari e il rasoterra vincente è di Beregula. Akkari è scatenato: anticipa un avversario nella sua metà campo, riparte e dalla “solita” mattonella spara un altro mancino micidiale per il 4-2. Al 12′ una magia di Casarin, che salta Bajdar e batte Haque con un pallonetto, rilancia la Febbre Gialla. A ristabilire le distanze ci pensa ancora Akkari, sempre dalla sua “zolla”, e i giallorossi volano sul 5-3. Esposti schiera Garbin come portiere di movimento, ma è ancora il RBM ad andare a segno con una gran botta da fuori di Bajdar. Pochi secondi dopo arriva anche la settima rete del Real Bubi con un sinistro di Mancin che sbatte su Matteo Crepaldi spiazzando Garbin. Nel finale Beregula firma il gol dell’8-3 a porta vuota con un preciso pallonetto da metà campo. A fine partita i presidenti Stefano Grassi (CPA Trento) e Klaus Schuster (CPA Bolzano) con i due vice presidenti e responsabili del calcio a 5 Marco Rinaldi (CPA Trento) e Massimo Cima (Bolzano) hanno premiato le squadre e gli arbitri.

 

Febbre Gialla-Real Bubi Merano 3-8

Febbre Gialla: Sartin, De Sarro, Lazzarini, Crepaldi T., Casarin, Crepaldi M., Perini, Frangipani, Garbin, Nardelli, Splendore, Giardina. All: Esposti.

Real Bubi Merano: Pasquazzo (1′ st Haque), Peluso, Divjacev, Militello, Tenca, Mustafov, Haddad, Beregula, Bajdar, Akkari, Mancin. All: Vian.

Arbitri: Bushi di Rovereto e Tappeiner di Merano. Crono: Bonazza di Trento.

Reti: 1.45 pt Crepaldi M. (1-0), 2.45 pt Crepaldi M. (2-0), 18.49 pt Mustafov (2-1), 4.13 st Akkari (2-2), 4.43 st Beregula (2-3), 5.16 st Akkari (2-4), 11.12 st Casarin (3-4), 13.30 st Akkari (3-5), 16.17 st Bajdar (3-6), 17.50 st Mancin (3-7), 19.16 st Beregula (3-8)

 

Al Pineta non riesce l’impresa di conquistare la Coppa Italia femminile regionale di calcio a 5. A Lavis, in occasione del Futsal Day organizzato dal CPA di Trento, a imporsi è l’Alta Giudicarie, che vince 5-1 e si concede il bis dopo il successo dell’anno scorso.
Sono le biancoverdi di mister Cecarelli a portarsi in vantaggio con la conclusione dalla distanza di De Barba su corner di Graf che trova la deviazione di Ghezzi e finisce in rete. Si riparte e le trentine pareggiano subito con il tap-in di Pellizzari dopo una una discesa sulla sinistra di Brunello. Il tris lo realizza proprio Brunello, che riceve da Pellizzari e batte Brida con un diagonale. Al 9′ Brunello sigla il 3-1 con una bellissima girata su assist di Dellaidotti. La squadra di mister Montagni insiste e centra anche due pali con Zambotti e Brunelli. In avvio di ripresa arrivano altri due legni con Corradi e Pellizzari, mentre sull’altro fronte Brunello salva sulla linea il tiro di Graf dopo una punizione di Ianeselli. Le biancoverdi ci provano, ma Galante perde l’attimo sul servizio di Mariz, mentre Franceschetti è brava a chiudere su Zaninelli. Al 15′ Brida si supera su Pellizzari, ma qualche istante dopo la stessa Pellizzari riesce a deviare in rete la conclusione dalla distanza di Zambotti. Trentuno secondi dopo Brunello sigla la sua personale tripletta con un sinistro a fil di palo dopo un bel dribbling al limite.
Al termine del match i presidenti Stefano Grassi (CPA Trento) e Klaus Schuster (CPA Bolzano) con i due vice presidenti e responsabili del calcio a 5 Marco Rinaldi (CPA Trento) e Massimo Cima (Bolzano) hanno premiato le squadre e gli arbitri.

 

Alta Giudicarie-Pineta 5-1
Alta Giudicarie: Franceschetti, Chiste, Nicolini, Zambotti, Ghezzi, Pellizzari, Brunello, Corradi, Dellaidotti, Beltramolli, Bugna, Anselmo. All: Montagni.
Pineta: Brida, La Monaca, Graf, Giuriato, Ianeselli, Polcino, Zaninelli, De Barba, Vanin, Mariz, Galante, Marchi. All: Cecarelli.
Arbitro: Dalla Valle di Trento e Azzetti di Rovereto. Crono: Bontadi di Trento

Reti: 2.15 pt De Barba (0-1), 2.23 pt Pellizzari (1-1), 3.29 pt Brunello (2-1), 8.45 pt Brunello (3-1), 14.28 st Pellizzari (4-1), 14.59 st Brunello (5-1)